Windows Server 2012 / 2012 R2 Extended Support Updates

Che cos'è il programma Extended Security Update (ESU) e come si possono ottenere gli ESU?

Lizenz: Gorodenkoff – stock.adobe.com

Dopo 11 anni, Windows Server 2012 e 2012 R2 sono usciti dal regolare ciclo di vita del supporto Microsoft. Ora non ci sono più aggiornamenti di sicurezza, a meno che non si paghi per averli tramite gli aggiornamenti di supporto esteso.

Cos’è il programma Extended Security Update (ESU)?

Il programma di Extended Security Update (ESU) è l’ultima risorsa disponibile per i clienti che devono utilizzare determinati prodotti Microsoft di vecchia data come Windows Server 2012 e 2012 R2 o SQL Server 2012 oltre la fine del supporto. Include gli aggiornamenti della sicurezza critici e/o importanti per un massimo di tre anni dopo la data di fine del Supporto esteso del prodotto.
Gli aggiornamenti di sicurezza estesi vengono distribuiti se e quando sono disponibili. Gli ESU non includono aggiornamenti non relativi alla sicurezza richiesti dal cliente, nuove funzioni o richieste di modifica della struttura.

Gli Extended Security Updates possono essere acquistati tramite programma multilicenza (Volume licensing), CSP o abbonamenti Azure.

A livello tecnico, gli Extended Security Updates sono distribuiti in due modi. Da un lato, possono essere acquistati come licenza annuale. Per questa modalità vale come regola quanto segue: ogni core per Windows Server 2012 e 2012 R2 deve essere coperto da un abbonamento software (licenza CSP) o da Software Assurance. In aggiunta devono essere acquistati gli Extended Security Updates (ESU).

I servizi tramite CSP saranno disponibili in tre incrementi consecutivi di 12 mesi dopo la fine del supporto. Tramite la licenza CSP i clienti non possono acquistare periodi parziali (ad esempio, solo 6 mesi); questa opzione è possibile solo con Azure Arc. Gli Extended Security Updates in CSP vengono effettuati ogni anno (periodo di 12 mesi), a partire dalla data di fine del supporto.

I clienti che ne hanno diritto possono usare Azure Hybrid Benefit (disponibile per i clienti con abbonamenti Server o Software Assurance attivi) per ottenere sconti sulla licenza di Azure Virtual Machines (IaaS) o Azure SQL Database Managed Instance (PaaS).

L’altra possibilità è acquistarli tramite Azure Arc.

Ma cos’è Azure Arc?

Azure Arc è un bridge che estende la piattaforma Azure per aiutarvi a creare applicazioni e servizi con la flessibilità necessaria per l’esecuzione in data center, in Edge e in ambienti multi-cloud. Sviluppate applicazioni cloud native con un modello coerente di sviluppo, operazioni e sicurezza. Azure Arc viene eseguito su hardware nuovo ed esistente, su piattaforme di virtualizzazione e su Kubernetes, dispositivi IoT e sistemi integrati. Ottenete di più con meno, sfruttando i Vostri investimenti esistenti per stare al passo coi tempi con soluzioni cloud native.

Cos’hanno in comune le licenze annuali per gli ESU con Azure ARC?

In entrambi i casi si deve eseguire un’installazione sul server che deve ricevere gli ESU.

Come si differenziano le due varianti?

Cos’altro offre Azure Arc?

Se gli Extended Security Updates vengono acquistati tramite Azure Arc, Microsoft mette a disposizione i seguenti servizi gratuitamente (anziché al prezzo di ca. 5 CHF al mese):

  • Azure Update Manager: Aiuta nella gestione degli aggiornamenti mensili per i server di preferenza Questa funzionalità è disponibile anche per i sistemi operativi Linux.
  • Azure Automation Change Tracking and Inventory: Controlla tutte le modifiche eseguite sul sistema Windows o Linux. Per esempio, rende più semplice la risoluzione dei problemi.
  • Azure Policy Guest Configuration: Consente di controllare da Azure, per es., le policy per le password o i rinnovi dei certificati.

Licenze con ESU abilitati da Azure Arc

Se avete scelto gli ESU tramite Azure Arc per Windows Server, avete due possibilità per ottenere la licenza:

  1. Licenza vCore: Il pagamento si basa sul numero di core virtuali (vCore) utilizzati dal sistema operativo. Questa opzione utilizza la tariffa dell’edizione Standard. Se si gestiscono più macchine virtuali, i costi saranno calcolati in base al numero totale di vCore di tutte le macchine virtuali. Per le licenze vCore è previsto un minimo di 8 core per macchina virtuale.
  2. Licenza pCore: Il pagamento si basa sul numero di core fisici (pCore) utilizzati dal sistema operativo host. Questa opzione può utilizzare entrambe le edizioni (Standard e Datacenter). Si prega di notare che con le licenze pCore è possibile coprire fino a due macchine virtuali guest in esecuzione su un host WS Standard (ulteriori macchine virtuali richiedono licenze ESU aggiuntive). Con l’host WS Datacenter, sono coperti tutti i computer virtuali senza bisogno di licenze aggiuntive. Per le licenze pCore è previsto un minimo di 16 core per server.

Licenze (SKU) ESU tramite contratti multilicenza

Le licenze (SKU) ESU ottenute tramite contratti multilicenza sono valide per periodi di copertura annuali, ad esempio ESU anno 1, ESU anno 2 ed ESU anno 3. Ogni licenza ESU dà diritto al server o al sistema operativo specifico di ricevere gli aggiornamenti della sicurezza per il periodo definito da tale SKU.

Determinazione del numero di licenze ESU necessarie

Le licenze ESU corrispondono al numero di licenze core sottostanti del server o del sistema operativo. È possibile avere le licenze Windows Server e SQL Server in base ai core fisici (pCore) o ai core virtuali (vCore). Con gli ESU venduti tramite contratti multilicenza, le licenze devono essere allineate alla modalità di licenza sottostante di Windows Server o SQL Server.

  • In base ai core fisici: Se si sceglie questa opzione per il software sottostante, sarà necessaria una licenza ESU per ogni core fisico nel server. Tutte le macchine virtuali guest con licenza valida in esecuzione nell’host sono coperte senza la necessità di licenze aggiuntive (si tenga presente che le edizioni software Windows Server e SQL Server hanno diritti di virtualizzazione consentiti diversi rispetto al numero di guest consentiti). Windows Server ha un minimo di 8 core per processore e un minimo di 16 core per server per le licenze pCore, SQL Server ha un minimo di 4 core per processore.
  • In base ai core virtuali: Se si sceglie questa opzione per il software sottostante, sarà necessaria una licenza ESU per ogni core virtuale assegnato alla macchina virtuale. Windows Server ha un minimo di 8 core per ogni macchina virtuale per le licenze vCore. SQL Server ha un minimo di 4 core per macchina virtuale.

Expert Profile Image

TD SYNNEX
License Desk Team
software.ch@tdsynnex.com
Tutti gli articoli dell'autore